20153 Milano - Europe
+39 348 9210 612
posta@patriciavillarejo.eu

Mare meditativo

Mare meditativo

Luoghi fermi nel passato che riconnettono al presente, all’oggi.

Chi non ha mai visualizzato tra le pagine di “Il Nome della Rosa” le scalinate buie e colme di mistero della Sacra di San Michele? Un complesso architettonico religioso in cima al Monte Pirchiriano, nella Val di Susa. 

Mura avvolte di storia, tra leggenda e racconti. Un luogo di culto dove poter isolare i pensieri assordanti e trovare il silenzio interno .

Se ben sono visibili all’interno della chiesa abbaziale i sarcofaghi di ben 25 Reali Savoia, mi cade l’occhio su una scritta che ricorda uno di quei epitaffi funebri presenti nei cimiteri:
“O Voi che passate di qua – pregate per i trapassati – perchè un giorno noi eravamo come voi e un giorno voi sarete come noi”. 

A un tratto il mio silenzio meditativo ampiamente suggestionato dai canti gregoriani e dall’aura mistica culmina, lasciando spazio nuovamente alla voglia di correre.

Il trapassato, anche se  prossimo, meglio lontano!

 

Lasciando a parte  quest’ultima battuta, la corsa, come la meditazione, hanno molteplici effetti benefici sul nostro stato psicofisico.

Uno  di loro è aiutarci a raggiungere uno stato mentale di consapevolezza, cioè, vivere l’esperienza del momento, nel qui e ora.

 

Quando corro ho la sensazione di ragionare meglio. Il motivo è fisico: gran parte del sangue in circolo è impegnato nel nutrire i muscoli sotto sforzo e il cervello riceve meno energia. Per questo entra in uno stato di bassa intensità produttiva: non pensa a molte cose, se non a quelle vitali. Vi si crea un vuoto e questo vuoto viene presto animato da pensieri così poco pensati che non sembrano neanche miei.

Percezione

L’allenamento di questo sabato era ottativo, 50′ di corsa lenta, direi turistica. Una sorta di allenamento defaticante in preparazione all’allenamento di domenica che ho visto prevede un doppio allenamento.

Intuisco che da questo periodo in poi, le tabelle del fine settimana inizieranno ad essere impegnative.  Pensiamo al qui e ora … 

Gregorian – Hallelujah https://www.youtube.com/watch?v=wRV3XEyHrDw:

 

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.